martedì 8 novembre 2011

Ma in che mondo viviamo??


Ieri mio marito è andato in banca per cambiare un assegno, frutto di 2 settimane di lavoro.
All'uscita dalla banca, appena salto in macchina, è stato fermato dalla Polizia Locale.
Trattato come un delinquente per il solo colore della pelle
gli prendono il portafogli e trovano i soldi
"Sei uno spacciatore, vero? Dillo che sei uno spacciatore!"
"No, sono un muratore, sono 22 anni che vivo qui. Ho appena cambiato un assegno di una cliente in quella banca, andiamo assieme così controllate!"
Hanno fatto la scena del poliziotto buono e di quello cattivo.. se lo sono "tenuto" per 2 ore, uno che perquisiva la macchina e controllava i documenti, l'altro che lo teneva a distanza, nella macchina di servizio.
Alla fine, una pacca sulla spalla e un "vai a casa". Niente scuse ed un'improvvisa fretta di andarsene.
Mio marito è salito in macchina, diretto alla posta per pagare delle cose.. in coda alla posta l'amara sorpresa: 300 euro in meno!
C'è da impazzire, era uscito dalla banca con 3100 euro e se ne è ritrovati 2800, mancavano i 6 pezzi da 50 che si era fatto dare per effettuare i pagamenti.
È tornato indietro ma la pattuglia di polizia locale, ovviamente, s'era dileguata.
È andato dai vigili, ma quelli han risposto che non è competenza loro e che non hanno visto niente.
È andato dalla polizia ma gli han risposto che poteva fare una denuncia contro ignoti, ma a che serve visto che non c'è un verbale che provi che lui è stato effettivamente fermato e poi da chi? "Conosci i nomi?" "No. Ma potrei riconoscerli!" Ancora una pacca sulla spalla, la tua parola di immigrato contro la loro di benemeriti cittadini di razza ariana.
Le mani legate, le spalle al muro. E 300 euro guadagnati con fatica andate in fumo.
Il male non si augura a nessuno ma spero che ci comprino solamente medicine!
In che mondo viviamo?
Io mi vergogno profondamente.


Adelia

2 commenti:

  1. Ciao! Ti leggo per la prima volta (arrivo dal blog di Nina).
    Questa storia mi lascia veramente amareggiata. Detesto situazioni come queste e quando capitano mi chiedo "ma avremo mai un minimo di giustizia a questo mondo?"
    Un abbraccio solidale
    Chiara

    RispondiElimina
  2. grazie Chiara
    la solidarietà fa bene al cuore.
    un abbraccio

    Adelia

    RispondiElimina

Grazie!