martedì 5 aprile 2011

Pasta di mais. La bambola Miss Mischmisch

Vi ricordate le bambole delle nonne, quelle che se ne stavano sedute sul letto con i loro vestitini tutto pizzo e organa?
Ormai non le usa più nessuno ( oserei dire per fortuna ), ma ho voluto proporre una versione più moderna.

Questa piccolina se ne sta seduta come una signorina per bene con un cestino di rose tra le mani, anche se l’aria un po’ impacciata fa capire che preferirebbe giocare in un prato col suo cagnone.
Il capelli ed il vestitino sono stati realizzati con pasta già colorata, il resto è stato dipinto una volta asciugatasi la pasta di mais.
E’ alta circo 10 cm e sta seduta su qualsiasi ripiano.
Mischmisch in arabo vuol dire albicocca. È il nome che le ha dato mio marito quando l’ha vista.

(Ammetto che le foto sono bruttine e che, avendo i capelli neri, fotografarla seduta sul pc nero non è stata proprio una genialata. Le prossime saranno migliori, giuro).

Se vi piace e volete saperne di più..


ciao!

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie!